Login



56giornata_14as santos basket trieste1moretti equipaggioprenota la donazioneprenota_la_donazionepromoestateweb2web3

Il Pellicano

pellicano66 2609-1fotina

News dall'Associazione

dona sangue fb 

AVVISO AI DONATORI: si avvisano i donatori che il cellulare 3348045190 non sarà attivo fino a lunedì 13 giugno 2022. Invitiamo a chiamare le linee fisse 040764920 e 0403721981

 

Tempi di eclusione vaccino Sars-CoV-2:

Vaccino Pfizer, Moderna e Astra Zeneca: i donatori di sangue che vengono vaccinati con i tre vaccini attualmente disponibili in Italia potranno essere accettati per la donazione di sangue ed emocomponenti 48 ore dopo ciascun episodio vaccinale se asintomatici. Nel caso in cui i donatori dovessero sviluppare sintomi dopo la somministrazione del vaccino, sarà necessaria una sospensione temporanea dal dono che terminerà una volta conclusi i 7 giorni successivi a partire dalla completa risoluzione dei sintomi. 

Coronavirus, nuovo aggiornamento delle misure precauzionali

isolamento e quarantena

 
avviso ai donatori: per evitare assembramenti e continuare a garantire il costante afflusso di donatori, SI DONA SOLO SU PRENOTAZIONE
SE SEI DONATORE ADS O NUOVO DONATORE CONTATTA LO 040764920 / 0403721981 OPPURE SCRIVI UN WHATSAPP AL 3348045190
SE SEI GIA' DONATORE MA NON SEI ISCRITTO ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE CHIAMA IL CUP AL NUMERO 0434223522
 
prenota_la_donazione.jpg
 
 

bdd-1080x1080-social 06 - ENGWest Nile Virus - 2017

Il virus del Nilo Occidentale (conosciuto con la denominazione inglese di West Nile Virus) è un Arbovirus che solo accidentalmente può infettare l’uomo. L’infezione umana è in oltre l’80% dei casi asintomatica; nel restante 20% dei casi i sintomi sono quelli di una sindrome pseudo-influenzale. Nell’ 0,1% di tutti i casi (comprensivi dei sintomatici ed asintomatici), l’infezione virale può provocare sintomatologia neurologica del tipo meningite, meningo-encefalite.

14 GIUGNO GIORNATA MONDIALE DEL DONATORE DI SANGUE
OPEN DAY: visita guidata presso il laboratorio di lavorazione e assegnazione degli emocomponenti
In occasione della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, istituita nel 2005 dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, martedì 14 giugno, giorno della nascita di Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni e co-scopritore del fattore Rh, il Dipartimento Trasfusionale, in collaborazione con l'Associazione Donatori Sangue di Trieste e con il SISM Trieste (Segretariato Italiano Studenti in Medicina), organizza un evento pubblico presso il Centro Raccolta dell’Ospedale Maggiore sito proprio di fronte al Laboratorio Trasfusionale. L’ OPEN DAY avrà luogo, durante la mattinata, nella quale, i donatori o gli aspiranti donatori interessati, potranno visitare su prenotazione, a piccoli gruppi e accompagnati dagli studenti di Medicina e dal personale specializzato, nel rispetto degli ambienti di lavoro e della sicurezza, il laboratorio di lavorazione e assegnazione degli emocomponenti, con lo scopo di illustrare l'utilizzo degli emocomponenti e dei plasmaderivati ottenuti dalle loro donazioni.
Attualmente le prenotazioni sono quasi esaurite ma per chi fosse ancora interessato è a disposizione il numero 040764920 dalle ore 8.30 alle 12.30 per informazioni.
L’evento è preludio di una ripresa delle attività che si inquadrano in una chiave post pandemica; l’Associazione Donatori Sangue di Trieste riprende a organizzare gruppi di donazione, anche in previsione delle difficoltà che si affacciano con l’arrivo dell’estate e il conseguente calo delle donazioni: il primo appuntamento si terrà il 17 giugno, con l’immancabile Gruppo Protezione Civile Trieste, Breg Dolina e CPV Trieste, capitanato da Tullio Olenich, il 18 giugno, invece, vedrà come protagonista la Croce Rossa Italiana-Comitato di Trieste con 9 donatori, di cui 4 si approcciano al dono del sangue per la prima volta e, infine, Insivela del Cral Insiel, il 24 giugno, con una decina di presenze di cui 4 nuovi donatori.
Si coglie l’occasione per lanciare il consueto appello: tutti coloro che sono in buona salute e rispondono ai criteri di idoneità sono invitati più che mai a contattare i numeri di riferimento dell’Ads per prenotare una donazione, 040764920. Se aspiri a diventare un nuovo donatore contatta il numero 3348045190 e scrivi un whatsApp indicando Nome, Cognome, “sono un nuovo donatore”, verranno inviate le principali informazioni e si potrà procedere alla prenotazione, ormai obbligatoria da due anni.
bdd-1080x1080-social 06 - ENG
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

West Nile Virus - 2017

Il virus del Nilo Occidentale (conosciuto con la denominazione inglese di West Nile Virus) è un Arbovirus che solo accidentalmente può infettare l’uomo. L’infezione umana è in oltre l’80% dei casi asintomatica; nel restante 20% dei casi i sintomi sono quelli di una sindrome pseudo-influenzale. Nell’ 0,1% di tutti i casi (comprensivi dei sintomatici ed asintomatici), l’infezione virale può provocare sintomatologia neurologica del tipo meningite, meningo-encefalite.

ADS Informa

AVVISO AI DONATORI: si avvisano i donatori che il cellulare 3348045190 non sarà attivo fino a lunedì. Invitiamo a chiamare le linee fisse 040764920 e 0403721981

14 GIUGNO GIORNATA MONDIALE DEL DONATORE DI SANGUE
OPEN DAY: visita guidata presso il laboratorio di lavorazione e assegnazione degli emocomponenti
In occasione della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, istituita nel 2005 dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, martedì 14 giugno, giorno della nascita di Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni e co-scopritore del fattore Rh, il Dipartimento Trasfusionale, in collaborazione con l'Associazione Donatori Sangue di Trieste e con il SISM Trieste (Segretariato Italiano Studenti in Medicina), ha organizzato un evento pubblico presso il Centro Raccolta dell’Ospedale Maggiore sito proprio di fronte al Laboratorio Trasfusionale. L’ OPEN DAY ha avuto luogo, durante la mattinata del 14 giugno, dalle 8.00 alle 12.00, nella quale, i donatori o gli aspiranti donatori interessati, hanno potuto visitare su prenotazione, a piccoli gruppi e accompagnati dagli studenti di Medicina e dal personale specializzato, nel rispetto degli ambienti di lavoro e della sicurezza, il laboratorio di lavorazione e assegnazione degli emocomponenti, con lo scopo di illustrare l'utilizzo degli emocomponenti e dei plasmaderivati ottenuti dalle loro donazioni.
I visitatori, circa 40 persone, accolti dallo STAFF dell'Associazione Donatori Sangue di Trieste e omaggiati con una borraccia, nel consueto spirito di sostenibilità ambientale, hanno potuto comprendere il percorso della sacca di sangue grazie al video girato dall'Associazione stessa, dove si ripercorre la dinamica della donazione nei suoi vari passaggi che iniziano con l'accettazione infermieristica presso il Centro Trasfusionale, previa compilazione del questionario sullo stato di salute e il consenso informato.
Il donatore che si reca presso il Centro Trasfusionale per effettuare la sua donazione è tenuto a prenotare telefonicamente l'appuntamento chiamando il CUP regionale o le associazioni di appartenenza, quindi successivamente all'accettazione verrà effettuata una breve visita medica che valuterà la storia clinica, certificandone l'idoneità.
La visita guidata introduce le fasi successive alla donazione cioè cosa accade una volta effettuato il prelievo: le sacche di sangue inserite in un apposito carrello vengono trasportate nei laboratori emocomponenti e posizionate su un piano di lavoro per il check out e lo spostamento a livello informatico al CURPE, Centro Unico Regionale di produzione Emocomponenti, dove avviene la lavorazione del sangue. Tutti gli spostamenti sono tracciati fino alla consegna al paziente.
Le sacche alla temperatura di 22 gradi, numerate, vengono inserite in apposite borse che contengono il foglio di trasporto con data e orario di partenza e un ESCORT, ovvero un registratore di temperatura.
Arrivata al CURPE, la sacca di sangue donata viene scomposta in globuli rossi concentrati, plasma e piastrine, tramite l'uso di una centrifuga poiché gli emocomponenti per mantenere le proprie caratteristiche devono essere conservati a diverse temperature: globuli rossi a 4 gradi, plasma a -30 e piastrine a 22 gradi e in agitazione continua.
La separazione degli emocomponenti è fondamentale perché normalmente il paziente ha bisogno solo di uno dei componenti:globuli rossi, plasma o piastrine; inoltre è fondamentale allontanare dal prodotto della donazione i globuli bianchi che vengono rimossi mediante l'utilizzo di filtri specifici poiché possono causare reazioni trasfusionali.
Chiaramente, gli emocomponenti, prima di essere utilizzati, dovranno essere validati verificando che gli accertamenti di legge siano nella norma, effettuando le analisi del gruppo sanguigno e i test HIV, epatite B e C, sifilide, parvovirus.
L'utilizzo degli emocomponenti derivati può generare prodotti per diversi pazienti e contribuiscono a curare malattie che mettono a grave rischio la vita dei pazienti sia in situazioni di emergenza sia sulla base di terapie di mantenimento a vita.
Tutto questo parte dalla disponibilità dei donatori e del loro stile di vita che permette di avere a disposizione un prodotto sicuro per chi ne ha bisogno.
L’evento è preludio del rilancio delle attività che si inquadrano in una chiave post pandemica; l’Associazione Donatori Sangue di Trieste riprende a organizzare gruppi di donazione, anche in previsione delle difficoltà che si affacciano con l’arrivo dell’estate e il conseguente calo delle donazioni: il primo appuntamento si terrà il 17 giugno, con l’immancabile Gruppo Protezione Civile Trieste, Breg Dolina e CPV Trieste, capitanato da Tullio Olenich, il 18 giugno, invece, vedrà come protagonista la Croce Rossa Italiana-Comitato di Trieste con 9 donatori, di cui 4 si approcciano al dono del sangue per la prima volta e, infine, Insivela del Cral Insiel, il 24 giugno, con una decina di presenze di cui 4 nuovi donatori.
Si coglie l’occasione per lanciare il consueto appello: tutti coloro che sono in buona salute e rispondono ai criteri di idoneità sono invitati più che mai a contattare i numeri di riferimento dell’Ads per prenotare una donazione, 040764920. Se aspiri a diventare un nuovo donatore contatta il numero 3348045190 e scrivi un whatsApp indicando Nome, Cognome, “sono un nuovo donatore”, verranno inviate le principali informazioni e si potrà procedere alla prenotazione, ormai obbligatoria da due anni.
 
Sebbene la Grecia non sia “Zona endemica” per la malaria, alcune sue Regioni sono da considerarsi a rischio. Nel succitato documento si evidenza il potenziale rischio associato alla donazione di sangue ed emocomponenti legato ai viaggiatori di ritorno dalle aree della Grecia - See more at: http://www.centronazionalesangue.it/notizie/sorveglianza-malaria#sthash.XVqqBdNi.dpufComunicato Stampa

 

Nell’ambito delle misure preventive per la sicurezza trasfusionale, si suggerisce di mantenere in essere la sorveglianza anamnestica per i viaggi nelle aree interessate (Prefettura di Trikala, Prefettura di Karditsa, Prefettura di Lakonia, Prefettura di Viotia, Prefettura di Larissa, Prefettura dell'Attica Orientale, in nero nella figura in alto) e limitatamente ai donatori con anamnesi positiva:

  • di sensibilizzare il donatore nel comunicare al Servizio trasfusionale di riferimento la comparsa di febbre di origine sconosciuta successiva alla donazione;
  • di applicare il criterio di sospensione temporanea per 6 mesi qualora non sia possibile l’esecuzione dello specifico test.

Tali indicazioni saranno rivalutate alla luce dell’evoluzione della situazione epidemiologica.

- See more at: http://www.centronazionalesangue.it/notizie/sorveglianza-malaria-000#sthash.vAp96xGr.dp

 

 

Il tuo 5 per mille a sostegno dell' Associazione Donatori Sangue

Il contribuente può destinare la quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), firmando in uno dei cinque appositi riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione (Modello Unico PF, Modello 730, ovvero apposita scheda allegata al CUD per tutti coloro che sono dispensati dall’obbligo di presentare la dichiarazione).

Oltre alla firma, il contribuente può indicare il codice fiscale del singolo soggetto cui intende destinare direttamente la quota del 5 per mille. (ad esempio: Associazione Donatori Sangue C.F. 80020890325).
Attenzione: la scelta di destinazione del 5 per mille e quella dell'8 per mille (Legge 222/1985) non sono in alcun modo alternative fra loro.

Leggi tutto...
 

Newsletter

Facebook