Login



L'Autoemoteca

Veniamo direttamente da Te! 

S. Valenitno 08-bassa

 

Le lunghe tempistiche che spesso si verificavano nelle operazioni di prelievo e i disagi subiti dai Donatori a causa della scarsità di parcheggi reperibili intorno al Centro Prelievi del Servizio Immunotrasfusionale hanno aperto la questione su come risolvere il problema e “andare incontro” ai Donatori. È nata così l'idea dell'Autoemoteca adibita ai prelievi sul territorio e nel 2000 abbiamo fatto richiesta alla Presidenza della Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste di sostenere gli oneri di questo progetto. Un fondamentale aiuto per ottenerla ci è stato dato dal prof. Lucarini che ha perorato la nostra causa, dando al Consiglio Direttivo della Fondazione ampie indicazioni sulle finalità del mezzo e sulle potenzialità del programma. Il dottor Piccini, Presidente della Fondazione, ci ha consegnato l’Autoemoteca il 9 dicembre 2001 in occasione della nostra Giornata ed il 5 marzo 2002 il mezzo è uscito per la prima volta a Trieste,   presentato alla cittadinanza in Piazza dell’Unità d’Italia. Per gentile concessione della Giunta e del Consiglio comunali, molto sensibili a queste tematiche, e in special modo del Sindaco Di Piazza, illustre promotore e portavoce di questa iniziativa, ci è stato concesso di sostare dinanzi al Municipio di Trieste. Alla presenza del primario Vincenzo De Angelis è avvenuta la presentazione ufficiale dell'Autoemoteca, così tutti hanno potuto ammirarne le funzionalità, essendo essa provvista di tre lettini da prelievo e della strumentazione idonea ad una specifica struttura, alla quale si richiede di essere sempre attiva e efficiente sul territorio.

Il primo banco di prova per la nuova Autoemoteca è avvenuto presso la Parrocchia del Carmelo che ci ha gentilmente ospitato mettendo a disposizione anche i suoi locali in cui si sono raccolti i Donatori in attesa del prelievo. Eravamo sul posto alle 9 di una mattina nuvolosa e verso le 11 e 30 una pioggerella insistente ci ha fatto pensare che, se non fossimo stati ospitati dai meravigliosi Frati Carmelitani, saremmo dovuti rimanere all'adiaccio sotto la pioggia insistente e perseverante. È in queste circostanze che al dottor  Furlani è balenata l'idea dell'utilità di un mezzo di supporto in cui ospitare i Donatori prima e dopo il prelievo. Il Presidente mise a parte di questa nuova esigenza la ditta Godina, diretta dal dottor Sergio, nostro Socio, affinché cercasse di far breccia nel Direttivo del Rotary di Trieste per ottenere un finanziamento utile all'acquisto di un camper che fungesse da seconda struttura ricettiva per i Donatori. Il Rotary di Trieste, assieme al dottor Sergio Godina ed al Rotary di Venezia-Mestre ci misero nella condizione di acquistare un camper, che tutt'ora vive, quale supporto all'Autoemoteca.

 

Di seguito vogliamo ricordare le sedi che negli anni l'hanno ospitata e gli insegnanti di riferimento: ICGEB - International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology presso Area di Ricerca di Padriciano (sig.ra Marella Prata), Liceo Scientifico Galilei (sig. Roberto Cattaruzza), Istituto Carducci (prof. Bruno Benevol), Istituto Carli (prof.ssa Paola Ferrari), Istituto Nautico (prof. Lorenzo Trevisan), Liceo Scientifico Oberdan (prof.ssa Amalia Abate), Istituto Sandrinelli - Da Vinci (prof. Piccolo), Liceo Classico Petrarca (prof.ssa Viviana Vidali), Liceo Classico Dante (prof.ssa Maria Piro), Istituto Max Fabiani (prof. Claudio Cianciolo), Istituto Volta: in tutte queste Scuole secondarie di II° grado abbiamo avuto l'autorizzazione dei signori Presidi e dei Consigli d'Istituto. Negli Istituti Deledda e Ziga Zois le prof.sse Teresa Vivante e Viviana Krizmancic hanno portato i loro studenti a donare al Centro Prelievi dell'Ospedale Maggiore; Piazza Marconi a Muggia (interessamento delle Giunte comunali ed attualmente del signor Giorgio Kosic, assessore alle Politiche sociali e Pari opportunità), Guardia di Finanza di Via Giulia e di Viale Campi Elisi (autorizzazione del Generale Miglioli Comandante della G.d.F. regionale), San Dorligo della Valle - Dolina (interessamento dell'Officina G&G e della Giunta comunale ed in special modo del Sindaco, prof.ssa Fulvia Premolin e del Vicesindaco), Università centrale e Polo didattico Valmaura - Laurea in Infermieristica (autorizzazione del Magnifico Rettore - coordinatrici le sig.re Daniela Cernivani e Roberta Radin), Sistiana (autorizzazione Giunta comunale, in special modo del Sindaco Com. Giorgio Ret), Chiesa di Via Forlanini (autorizzazione del signor Parroco), Distretto ASL di Villa Opicina (autorizzazione Direttore sanitario ASL del Territorio), Villaggio del Fanciullo (autorizzazione della Direzione e del Tutor formatore sig. Murkovic Nicolas), davanti il Palazzo del Consiglio regionale (autorizzazione delle Giunte regionali), Polizia municipale (autorizzazione delle Giunte comunali), Polizia di Stato (autorizzazione dei signori Prefetti e dei signori Questori), Prosecco (interessamento del consigliere Giampaolo Bianchi, della Socia Rosanna Cerut e della Socia Roberta Rovtar), Ospedale Cattinara (autorizzazione della Direzione Sanitaria), Circolo Sommozzatori (interessamento del Presidente), Piazzale Monte Grisa (interessamento del signor Parroco), Zona ind. Noghere (interessamento del signor Luciano Coreni - am.del. DEC), Sgonico-Zgonik (interessamento della Giunta comunale e dell'Ass. prof.ssa Nadja Debenjak), Reggimento Piemonte Cavalleria Villa Opicina-Poggiorerale del Carso (interessamento Connello comandante e del Colonnello med.), Lloyd Adriatico-Allianz (interessamento del consigliere Renato Braidot e della signora Roberta Ralza.